Progetto CHANGE NOW – Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Ponte Galeria

L’Associazione Differenza Donna ONG, è stata promotrice, in collaborazione con Silvia Vallerani e Giulia Corradi dell’Associazione heARTinmind, del progetto denominato “CHANGE NOW – Progetto di sensibilizzazione e informazione sulle tematiche della tratta degli esseri umani e la violenza di genere” finanziato dal Garante dei Detenuti della Regione Lazio, tramite l’Avviso Pubblico “Promozione di attività culturali, sportive e ricreative da realizzare negli istituti penitenziari del Lazio, nell’istituto penale per minorenni Casal del Marmo – Roma, nelle residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza e nel Centro di permanenza per il rimpatrio di Ponte Galeria – Roma, volte a favorire il miglioramento della condizione detentiva e il reinserimento sociale delle persone private della libertà”.

Attraverso un percorso artistico-culturale, il 17 e 18 gennaio CHANGE NOW ha permesso di varcare la soglia di un luogo non contemplato da tanti, un luogo che raccoglie storie e vite di donne che hanno bisogno di conoscere i propri diritti e soprattutto di sapere che non sono sole.

Silvia Vallerani e Giulia Corradi, nelle due giornate hanno curato la parte artistica del progetto, e attraverso musica e teatro hanno raccontato le storie di Aneta e Maria, donne vittime della tratta della prostituzione, di sfruttamento e di violenza. Le due donne, le cui storie fanno parte della raccolta di storie vere “La Svolta”, di Differenza Donna ONG, verranno portate entrambe presso il CPR di Ponte Galeria, e proprio lì intraprenderanno la strada verso il riscatto e la verità, grazie alla fiducia riposta nei confronti delle operatrici del centro antiviolenza.

Attraverso il racconto delle due storie, le due referenti di heARTinmind hanno inoltre scelto di soffermarsi e mettere in luce il significato di alcune parole chiave, quali: DIRITTO, SCHIAVITU’, DENUNCIA, PROTEZIONE e LIBERTA’.

Al primo incontro presso il CPR ha presenziato anche Elisa Ercoli, Presidente di Differenza Donna ONG. 

L’intero progetto è stato svolto grazie al fondamentale contributo tecnico e professionale di Valentina Pescetti, referente di Differenza Donna per i percorsi di alfabetizzazione ai diritti ed empowerment.

Obiettivi dei progetto:

  • Sensibilizzare, attraverso l’arte sulla tematica della tratta della prostituzione e la violenza di genere;
  • Promuovere la partecipazione attiva delle donne detenute presso il CPR, con particolare attenzione alle donne più timide e timorose;
  • Offrire alle donne detenute presso il CPR informazioni corrette e accessibili anche per donne non alfabetizzate rispetto ai Diritti Umani, Diritti di Genere, i Diritti delle persone private della libertà, i servizi offerti dalle Istituzioni dello Stato Italiano e dalle organizzazioni della società civile;
  • Promuovere l’emersione di crimini perpetrati sia all’estero che in Italia, onde poter avviare azioni di contrasto dei reati e tutela delle donne che li hanno subito e/o sono a rischio.

 

Informazione e alfabetizzazione ai diritti sono gli unici solidi appoggi che consentono di fare scelte corrette.

 

Annunci